Loading. Please Wait...
Scroll down

How to Act on Reality TV – di John Wilson

Il meta-film che ci apre le porte della New York Reality TV School: not acting but real

20 – 25 | 2015 | Documentary | Identity | Observational | USA

La storia di How to Act on Reality TV, short doc del fimmaker John Wilson inizia quando un toelettatore di cani chiede a Robert Galinksy – che ora definisce se stesso “executive facilitator” – consigli su come diventare una star dei reality show. Pieno di questa carica di nuova consapevolezza condita da una buona dose di ego, nel 2008 Galisnky decide di aprire i battenti della New York Reality TV School sulla Avenue C, all’interno di uno spazio un po’ improvvisato dentro un vecchio negozio.

La camera del regista ci traghetta attraverso il primo giorno di workshop di un gruppo di nuovi studenti della scuola di Galinsky. La regola numero uno dell’istituto è non recitare mai, ma essere sempre spontanei e reali. Il compito che si propone Galinsky infatti è di «aprire il portfolio di te stesso» e «insegnarti ad essere più che reale». Una perfetta macchina da reality show. Così all’interno del bizzarro mix di studenti della scuola troviamo la cantante legalmente cieca, il bravo ragazzo spogliarellista e il senza tetto che vive vicino allo zoo.

In poco più di 20 minuti, John Wilson crea un bizzarro cocktail di disagio e vulnerabilità con una massiccia dose di imbarazzo. Riesce a sottolineare benissimo quei momenti grotteschi tipici del reality nei quali la realtà è chiaramente distorta in fiction. Un esilarante ma delicato ritratto di persone vere, che fanno cose vere che non crederesti mai vere.

How to Act on Reality TV è un meta-film che ci parla di verità e identità.

Anita Vicenzi

Anita Vicenzi

Vivo tra piante grasse, fumetti e Polaroid. L’unica cosa che mi divide da Alex Turner è il piatto di tortellini in brodo che mangio a letto mentre guardo The Walking Dead. Faccio la speaker a Radio M**Bun.

 

comments powered by Disqus

On Replay

scroll up