Loading. Please Wait...
Scroll down

PLUG

L'unica sopravvissuta in un mondo post-apocalittico è alla continua ricerca di altre forme di vita e di risposte.

15 – 20 | 2014 | Dystopia | Live-Action | Sci-Fi | USA | 2014

David Levy è uno dei più importanti art director in attività: nel suo curriculum si annoverano film come Prometheus e Tron Legacy, e videogiochi come Assassin’s Creed.  PLUG è il suo primo lavoro da regista – un cortometraggio di 15 minuti che ha la funzione di teaser per una serie tv di fantascienza che Levy ha ideato e spera di realizzare.

Siamo nel 2088. Tre quarti della popolazione umana sono stati eliminati a seguito di una guerra nucleare, e i superstiti hanno abbandonato il pianeta. In questo scenario post-apocalittico, Leila Dawn è l’unica sopravvissuta ancora sul pianeta. La giovane ragazza è stata cresciuta dai robot che ora popolano la Terra, ma non riesce a dimenticare i propri genitori, ed è alla continua ricerca di vite umane. Nel corso di una ricerca che porta avanti insieme ad un gruppo militare, scoprirà che ciò che è veramente accaduto le è stato tenuto nascosto. Questa rivelazione cambierà la sua vita e la spingerà a cercare la verità.

Lontano dalla fantascienza che domina il mercato attuale, PLUG si distanzia dalle grandi produzioni che si avvalgono di numerosi effetti speciali digitali. La storia ed il tono della narrazione avvicinano il corto a molti film anni 70-80, da Guerre Stellari a Mad Max. La seconda parte è particolarmente debitrice del film australiano – i lunghi inseguimenti nel deserto, i costumi e le macchine vagamente steampunk, tutto sembra strizzare l’occhio alla saga di George Miller. La maggior parte dei set e dei prop sono veri, la post-produzione digitale è ridotta al minimo. Scenari e costumi sono impeccabili, e l’atmosfera post-apocalittica è ricostruita alla perfezione – l’esperienza da concept artist di Levy è evidente, e il suo approccio alla regia è dinamico e preciso.

PLUG rappresenta l’ennesimo “campo di applicazione” del format del cortometraggio. Una breve storia che funziona perfettamente da sola, ma anche un pitch per una eventuale serie televisiva che stuzzica la curiosità e fa venire voglia di saperne di più.

Flavia Ferrucci

Flavia Ferrucci

Flavia Ferrucci

comments powered by Disqus

On Replay

scroll up