Loading. Please Wait...
Scroll down

Prima Online: Jung – di Munseong Yun

La storia di due guerrieri sudcoreani, divisi tra amicizia e rivalità.

2015 | 5 - 10 | Adventure | Drama | Friendship

Guardando Jung subito ci si sente catapultati in un altro mondo, in cui il tempo si è fermato ad un’epoca precedente e parallela alla nostra, popolata di creature mitiche e di eroi. Ed è proprio di due personaggi sovrannaturali che il giovane regista sudcoreano Munseong Yun, classe 1994 (ebbene sì), studente del Seoul Institute of the Arts, ha deciso di raccontare.

Jung mostra due rivali pronti a sfidarsi su un campo di battaglia, così pacifico da creare contrasto con la tensione che scorre tra i giovani nemici, impegnati in uno scambio di battute che lasciano immaginare un’imminente resa dei conti finale. I due, infatti, sembrano già essersi battuti in passato, portando i segni di quegli scontri sui loro corpi ricoperti di frecce, ferite che però non sembrano turbarli. Ciò non fa che aumentare la curiosità di chi osserva, subito affascinato dalla storia e desideroso di scoprire cosa lega questi protagonisti.

La fotografia impeccabile, il ritmo delle battute e i rapidi movimenti di camera rendono questo corto degno di un lungometraggio al “sapor d’Asia”. Il tutto, poi, viene arricchito da una colonna sonora che si amalgama perfettamente alle scene, intrise di un senso di onore, rispetto e, soprattutto, mistero. Irresistibile per gli appassionati del genere.

Marta Zannoner

Marta Zannoner

Aspirante scrittrice, osservo la realtà spesso distrattamente. Per questo ricorro ai film, per prestare attenzione.

comments powered by Disqus

On Replay

scroll up