Loading. Please Wait...
Scroll down

Googly Eyes – di Simon Savelyev

La rom-com perfetta, cinica e nevrotica, per festeggiare alla grande San Valentino

10 – 15 | 2016 | Black & White | Comedy | Love | USA

Gary è appena stato scaricato da Suzy. Si trascina nel suo appartamento di Los Angeles da perfetto slacker. Non ha voglia di far nulla. Anche perché, da quando la sua ex lo ha mollato, ha un misterioso e cronico mal d’orecchio che gli fa tornare alla mente curiosi ricordi d’infanzia. Quando Suzy torna a casa per prendere le sue cose, ha davvero poco tempo da dedicargli. Ha parcheggiato in doppia fila e ha un importante provino. Eppure, nonostante tutto, accetta di “aggiustare” l’orecchio di Gary. Quando la causa dell’otalgia viene finalmente scoperta, vecchie ferite e nuove rivelazioni sconvolgono la loro vita sentimentale.

Dialoghi cinici e sapidi, bianco e nero indie d’ordinanza, strizzate d’occhio al modello Woody Allen e groove swing a pennellare l’ambiente, Googly Eyes di Simon Savelyev è la rom-com perfetta per festeggiare San Valentino. Lasciate perdere Nicholas Sparks e le pagine della vostra vita. Prodotto da Film School Shorts (serie showcase del servizio pubblico americano KQED che promuove giovani talenti pronti a sfondare nell’industry), il corto offre una sana dose di simpatia, cattiveria e nevrosi. Merito della scrittura di Savelyev (diploma al Boston College e laurea alla School of Theater, Film and Television della UCLA, regista di un episodio dell’imminente Heyday of the Insensitive Bastards, prodotto e interpretato da James Franco) e delle preziose performance dei due protagonisti, Cooper Barnes (Henry Danger) e Laura Spencer (The Big Bang TheoryThe Lizzie Bennet Diaries). D’ora in poi, farete più attenzione all’aggiornamento della vostra situazione sentimentale su Facebook.

Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Editor-in-Chief @ Good Short Films

comments powered by Disqus

On Replay

scroll up