Loading. Please Wait...
Scroll down

Prima Online: La prima legge di Newton

La fisica applicata alla vita e un'ultima chance da cogliere, perché non è mai troppo tardi per trovare l'amore.

15 – 20 | 2012 | Comedy | Italy | Live-Action | Love

“Un corpo permane nel suo stato di quiete o di moto rettilineo uniforme a meno che non intervenga una forza esterna a modificare tale stato”: questa è la Prima Legge di Newton, e oltre a dare il titolo al corto è anche il fulcro simbolico intorno al quale ruota la storia. È solo un intervento esterno che riuscirà a modificare il corso di due vite che, abbandonate all’inerzia, hanno preso due direzioni diverse: è questione di fisica. I due protagonisti sono arrivati alla terza età pieni di rimpianti: lei ha sposato un uomo solo perché aveva avuto il coraggio di farsi avanti, mentre lui è rimasto immobile guardando l’amore della sua vita allontanarsi. Un funerale, e la provvidenziale intrusione di un amico che decide di agire e combinare un incontro quasi inaspettato, cambieranno tutto.

Il tema dell’amore è affrontato con uno sguardo schietto che non lascia spazio a grandi sentimentalismi: c’è un approccio sereno alla relazione tra i due non più giovani innamorati che assume toni ora leggeri ora più solenni, ma mai patetici. C’è anche un certo coraggio nel mostrare – con toni delicati e rispettosi – una scena intima tra due “anziani”, in un periodo storico così ossessionato dalla giovinezza e dalla perfezione. Stilisticamente molto curato, il corto si avvale di una fotografia luminosa e morbida e di una serie di campi lunghi in cui le figure umane sembrano quasi perdersi all’interno di spazi architettonici imponenti. Queste inquadrature sembrano rimarcare l’immobilità dei personaggi di fronte ad una vita che li ha sopraffatti. Interessante anche l’uso della musica: i brani allegri vanno a stemperare anche i momenti più tristi. Il regista Piero Messina è uno dei giovani talenti del cinema italiano.

Nel 2004, al suo esordio come regista, ha vinto il 50° Taormina Film Fest con il cortometraggio Stidda ca curri.  Con Terra, il suo lavoro di diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia, è in concorso Cinefondation al Festival di Cannes. La Prima Legge di Newton anch’esso prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia, è stato premiato con una menzione speciale al Festival del Cinema di Roma nel 2012 all’interno della sezione Prospettive Italia. Nel 2015 uscirà il suo primo lungometraggio, L’Attesa, che vede come protagonista l’attrice francese Juliette Binoche.

Qui potete leggere la nostra intervista al regista Piero Messina.

Flavia Ferrucci

Tommaso Fagioli

Tommaso Fagioli

Founder, creative director, curator @ Good Short Films. Fond of great stories, great thinkers, great booze. My motto is, your motto.

comments powered by Disqus

On Replay

scroll up