Loading. Please Wait...
Scroll down

Wanderers

Uno spettacolare e scientifica (pre)visione dell'espansione dell'umanità nel Sistema Solare, commentata dalla voce originale di Carl Sagan.

0 – 5 | 2015 | CGI | Outer Space | Sweden | Video Essay | 2015

Wanderers è un cortometraggio di fantascienza creato dall’artista digitale svedese Erik Wernquist che offre uno scorcio delle meraviglie che l’umanità potrebbe un giorno incontrare nelle tentativo di esplorare e colonizzare il Sistema Solare. Ciò che è particolarmente interessante in Wanderers è che si tratta di una delle rappresentazioni più realistiche mai filamte dello spazio profondo e di pianeti lontani. Wernquist ha studiato meticolosamente svariato materiale della NASA, tra fotografie e mappature, per rendere la propria ricostruzione la più scientificamente accurata possibile. Per chi fosse interessato, sul suo sito personale è anche possibile troavre una gallery che spiega i vari scenari del film in modo più dettagliato.

Lo sforzo di Wernquist ha sicuramente dato i suoi frutti e Wanderers è davvero piacevole da guardare, oltre che emozionante. Tutti gli effetti speciali del film hanno un aspetto naturale, e danno l’impressione che in effetti qualcuno abbia viaggiato in luoghi lontani come Marte e Europa al fine di inviarci queste incredibili immagini. Ad accompagnare i grandiosi effetti visivi, la musica composta da Cristian Sandquist con una clip audio di Carl Sagan che legge un estratto del suo libro più noto, Pale Blue Dot: A Vision of the Human Future in Space. Sebbene l’uso della voce di Carl Sagan come una sorta di pseudo-narratore del film possa risultare un cliché abusato in questi giorni, persino pretensioso (vedi: Men,Women & Children per una esempio particolarmente riuscito di tale “abuso”), la sua presenza qui è assolutametne pertinente e aggiunge la ciliegina di quella che è una torta già molto gustosa.

In soli tre minuti, Wanderers riesce ad essere davvero efficace. Il film è ricco di immagini che infondono un inteso senso di meraviglia dall’inizio alla fine. Erik Wernquist può andare orgoglioso, e chissà che magari, dopo il recente successo di film di fantascienza come Prometheus e Interstellar, non lo attenda un grande futuro nel mondo del cinema. A meno che non abbia in programma un viaggio in qualche luogo lontano …

(Post by Sean Markey for Krank.ie)

Tommaso Fagioli

Tommaso Fagioli

Founder, creative director, curator @ Good Short Films. Fond of great stories, great thinkers, great booze. My motto is, your motto.

comments powered by Disqus

On Replay

scroll up