Loading. Please Wait...
Scroll down

Behind the Schoolbag – di Nic Ho Chun Yu

Contro il bullismo imparare a amare se stessi è l'unica via d'uscita

2015 | 5 - 10 | Animation | Childhood | Dark Comedy | Hong Kong

L’infanzia di Shaun è un inferno: braccato dai compagni, deriso, tenuto ai margini, vittima di scherzi crudeli. L’esasperazione lo porta a pensare che alla violenza è necessario rispondere con la violenza e ciò che separa il pensiero dall’azione è la cerniera del suo zainetto. Da adulto Shaun sogna ancora un’infanzia diversa, segnata da gesti di gentilezza, ma le ferite del passato lo hanno reso fragile e insicuro. La vendetta non lo renderebbe un uomo migliore. L’unico modo per salvarsi è imparare a voler bene a se stesso.

Behind the Schoolbag è un corto animato in 2D originale e profondo. La tecnica d’animazione utilizzata da Intoxic Studio è minimalista ma efficace e valorizza a pieno la regia di Nic Ho Chun Yu. Rispetto a molte altre opere dedicate alla sensibilizzazione al tema del bullismo, Behind the Schoolbag ha il vantaggio di non considerare solo il presente, ma di proiettarci nel vortice di conseguenze che un vissuto di violenza nel periodo dell’infanzia ha nella vita di un adulto. La cronaca ci racconta spesso di bambini/adulti che non ce la fanno a sopportare un peso simile, Shaun ci insegna che imparare a amare se stessi è l’unica via d’uscita.

Già passato al Festival di Clermont-Ferrand, Behind the Schoolbag è nella selezione ufficiale dell’Annecy International Animation Film Festival e di Cartoons on the Bay Pulcinella Awards 2016.

Chiara Pascali

Chiara Pascali

Digital Strategist. Particolare inclinazione verso la continua ricerca del nuovo e del bello. Cinema, letteratura e musica i linguaggi che preferisco per sondare la realtà che mi circonda.

comments powered by Disqus

On Replay

scroll up