Loading. Please Wait...
Scroll down

Papa – di Natalie Labarre

Il diario di un imperfetto genitore che cerca di essere perfetto.

2014 | 5 - 10 | Animation | Childhood | Family | USA

Un eccentrico inventore alle prese con la sfida quotidiana del prendersi cura della propria bambina, realizza di essere un padre imperfetto. Per rimediare progetta un genitore robot che possa sostituirsi a lui con maggiore efficienza. L’animazione Papa di Natalie Labarre, ha la sua forza espressiva nelle immagini e nel loro commento sonoro. Non c’è nessun dialogo: i personaggi, disegnati a mano, raccontano le loro emozioni attraverso le espressioni del viso e i loro grandi occhi.

La videomaker newyorkese ha dichiarato di essersi ispirata al suo personale rapporto con il padre, la cui complessità è racchiusa nei pochi minuti del corto. La genitorialità non si può tradurre in una  formula esatta, si procede per tentativi ed errori, per ogni situazione è necessario trovare il giusto compromesso, con la consapevolezza che il difficile compito dell’essere genitore rappresenta una grande sfida a cui nessuno è realmente preparato.

Un cortometraggio che fa sorridere mamme, papà e figli perché, ognuno a suo modo, può riconoscersi nei complicati tentativi  di entrare in relazione passando dalla tenerezza al conflitto, tant’è che è stato acquisito dal Dipartimento Didattico del MoMa di New York per avvicinare i bambini dai 4 ai 10 anni al mondo del cinema.

Chiara Pascali

Chiara Pascali

Digital Strategist. Particolare inclinazione verso la continua ricerca del nuovo e del bello. Cinema, letteratura e musica i linguaggi che preferisco per sondare la realtà che mi circonda.

comments powered by Disqus

On Replay

scroll up